Rassegna Stampa

Liebster Award Nomination

Accetto con piacere questo premio che Giulia (date uno sguardo al suo Diario dei libri) ha conferito al mio blog. Si tratta della Liebster Award Nomination, un riconoscimento di merito per blogger.

Liebster Award Nomination

liebster-award

Rispondo volentieri alle domande che Giulia ha pensato per me in occasione della consegna del riconoscimento. Grazie, Giulia, per la passione con cui porti avanti le tue attività e per avermi seguita fin qui; so che mi leggi e spero di aver soddisfatto le tue curiosità.

 

Quando nasce il tuo blog, e per quale motivo hai deciso di aprirlo?

Il blog nasce “dietro le quinte” nel 2010; in realtà a quell’epoca pubblicavo articoli su diversi blog personali anche non collegati tra loro e scrivevo per alcune testate e siti web, conducendo attività di scrittura creativa che trattavano tematiche che voglio, con questa nuova piattaforma, andare a riproporre man mano. L’idea è quella di creare un unico punto di riferimento in cui concentrare gli argomenti di discussione proposti tramite il canale Just Write sui Social, l’ebook sull’editoria contemporanea, le attività di scrittura portate avanti finora e le mie pagine personali e professionali. Un blog dedicato agli autori aspiranti scrittori emergenti nel panorama contemporaneo.

 

Quattro parole per descriverlo.

Diretto. Appassionato. Colorato. Accessibile.

 

Di cosa parli nel blog?

All’interno del blog parlo di argomenti legati alla consulenza informatica ed editoriale: di opinioni che si propongono di stimolare l’approfondimento delle tematiche di scrittura, le intenzioni narrative e gli espedienti per affinarle; parlo di editoria e spesso lo faccio attraverso i temi presi a campione per la realizzazione dell’ebook gratuito che ho pubblicato dopo uno studio degli approcci degli autori alle figure e iter editoriali e viceversa. Mi auguro di parlare sempre più di linguistica, degli elementi dei generi letterari. Nel blog parlo di questo e pubblico anche articoli-ufficio stampa realizzati per gli autori che seguo su consulenza. Al momento su carta e su articoli sparsi nel web ho molto, di tempo per raggruppare il tutto un po’ meno, ma sto lavorando man mano all’obiettivo di riportare tutto su questa piattaforma.

 

Qual è la tua poesia preferita? Perché?

“La Natura è un tempio in cui pilastri vivi
a volte emettono confuse parole;
l’uomo, osservato da occhi familiari,
tra foreste di simboli s’avanza. (…)”

Correspondances, di Charles Baudelaire, fa un po’ così. L’amo perché mi ricorda che la vita è Partecipazione, Continuità. Una ricerca di Corrispondenze.

 

Se fossi una pietanza, quale saresti?

Considero la domanda nel senso più generico e meno etimologico, perciò, se fossi qualcosa da portare alle labbra allora sarei cioccolata calda e decisamente densa, aromatizzata da una stecca di cannella e un pizzico di zenzero.

 

Quali sono i tuoi obiettivi nella vita e in quale misura c’entra il tuo blog?

Il mio blog prende la forma dei miei desideri: creare corrispondenze familiari, nella vita, fare dei miei stimoli alla crescita personale un obiettivo da raggiungere non una volta ma in maniera costante, e mantenere. Conservando la responsabilità di aver cura dei sogni di qualcun altro, giorno per giorno, in realtà mi prendo cura anche di me perché, il raggiungere completezza e soddisfazione nella mia professione è un traguardo che si riversa nella vita dal momento che fortunatamente, il mio lavoro, è l’espressione stessa del mio essere e del mio sentire.

 

Preferisci mare o montagna? Perché?

Mare, particolarmente all’imbrunire. Perché costante, benché infuriato o piatto, il suono dell’acqua mi permette di isolarmi e mi colma, mi aiuta a disperdere le emozioni e, allo stesso tempo, a concentrare quelle essenziali. A trovare le mie “corrispondenze”.

 

Qual è il rapporto più importante della tua vita?

Quello che ha le radici più lunghe e che si aggrappano profonde: quello con la mia sorellina.

 

Se la tua vita fosse un film quale sarebbe e perché?

Potrebbe essere il mio stesso film preferito: La casa sul lago del tempo, non per la storia in sé, altrimenti sarei portata a riconsiderare un bel po’ di concetti… ma per l’approccio surreale alle esperienze. Quel continuo senso di déjà-vu, il sentire le distanze come se non avessero veramente dei contorni così marcati, le sensazioni e lo stimolo a voler scovare il senso del viaggio.

 

Qual è il tuo libro preferito? Perché?

Il mio libro preferito è senza dubbio la raccolta poetica Leaves of Grass di Walt Whitman. Al pari del migliore romanzo di tutti i tempi, lo ritengo un’incredibile presa di coscienza dell’Universo.

 

Scegli un’immagine che rappresenta quello che sei.

Foto di Greg Rakozy

Foto di Greg Rakozy

Liebster Award Nomination. A mia volta, vorrei dare la possibilità di raccontare qualcosa e parlare dei propri progetti blog alle seguenti piattaforme e giovani blogger, lettori o autori emergenti:

 

Amneris Di Cesare: amnerisdicesare.wordpress.com
Leggendo Romance: leggendoromancebooksblog.blogspot.it
Deborah Fasola: deborahfasolaromance.blogspot.it
Stefania Convalle: st62co.blogspot.it
Jess in Wonderland: lostinwonderlandj.blogspot.it
Federica D’Ascani: dascanifedericasempliceelineare.blogspot.it
Matteo Saltori: matteosaltori.altervista.org
Everpop: everpop.wordpress.com
Haremsbook: haremsbook.com
Philomela: philomela997.wordpress.com
BookLovers: booklovers909.blogspot.it

 

Le mie undici domande per voi:

 

  1. Il tuo blog si propone di essere: tre parole per descriverne gli obiettivi.
  2. Quale delle tue peculiarità caratteriali impieghi maggiormente per condividere il tuo punto di vista utilizzando il blog?
  3. Se attraverso questo canale potessi sensibilizzare con una certa sicurezza di riscontro un determinato target di pubblico, quale sarebbe e su quale tema?
  4. Cosa c’è tra i Preferiti di un buon blogger? Indica la risorsa online che consiglieresti ad altri blogger.
  5. In che modo la tua attività di blogger influenza la tua quotidianità e viceversa?
  6. Se potessi scegliere di vivere una scena tratta da un libro, quale sceglieresti e perché?
  7. La colonna sonora della tua vita, come se potessi ascoltarla e percepirla come con lo scorrere di un film. Quale sceglieresti, e in che modo ti rappresenta?
  8. L’autore a cui sei più fedele?
  9. La scelta narrativa, se c’è, che rimproveri al tuo autore preferito. Perchè? La scelta più azzeccata?
  10. A quale ricordo associ il momento in cui hai deciso di aprire questo blog?
  11. Quale caratteristica della tua personalità il blog, secondo te, mette in evidenza o ti aiuta a far emergere?

Ecco le mie risposte, le mie nomination e le nuove domande. Potete commentare questo post lasciando il link dell’articolo con cui risponderete al riconoscimento che vi è appena stato attribuito. E ancora un saluto speciale a Giulia e al suo Diario.

😉

 

Share this Story

Related Posts

Facebook Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Check Also

Il settimo esorcista, Piemme Edizioni

Video

News in Pictures