Rassegna Stampa, Ufficio Stampa | Critica
Prossima pubblicazione Piemme

PIEMME acquisisce i diritti di Io sono il Drago

“Precario, confuso e bipolare, il vicequestore Andrea Castelli è tutto quello che non dovrebbe essere un rappresentate delle Forze dell’ordine. Il suo cuore è in perenne conflitto tra l’ortodossia sociale e l’amore per una meravigliosa transessuale di Ipanema, mentre il suo cervello, spesso alla deriva tra le malinconie e le compulsioni della sua sindrome, gli regala guizzi intuitivi attraverso brandelli di poesie studiate ai tempi della scuola. Nonostante questa sua debolezza dichiarata e amata, o forse proprio grazie a essa, riesce a tenere a bada una squadra di agenti fuori dall’ordinario. Il vicequestore Castelli deve il suo cognome ad Alfredo Castelli , creatore di Martin Mystere , uno dei più longevi e importanti personaggi del fumetto italiano, conosciuto e apprezzato in tutto il mondo.”

È con queste parole che mi risponde Fabio Girelli quando gli chiedo di raccontarmi qualcosa di IO SONO IL DRAGO durante la nostra prima chiacchierata, nella quale lui esprime tutta l’emozione di un autore certo di aver scritto una storia forte e io il primo interesse nel pianificare un percorso insieme verso gli editori. Non è servito molto tempo per valutare il testo idoneo al mercato editoriale e promettente: brillava, il suo Castelli, attraverso la penna di Fabio. Un personaggio particolare, che avrete modo di scoprire, lo si ama in modo indiscusso nonostante qualche tono infelice dei suoi atteggiamenti; ecco il motivo che lo renderà maggiormente confuso ai nostri occhi, data la sua indole, ma ben presto amato, impossibile da condannare.

Dicevo che avrete modo di scoprire Castelli perché il percorso con Fabio si è presto fermato (ma soltanto per ripartire a gran voce) davanti alle porte di una casa editrice prestigiosa che ha creduto nel progetto, nel personaggio, nel messaggio e soprattutto nel talento di Fabio, ovvero PIEMME. È quindi ufficiale: Fabio Girelli conquista il cuore di una casa editrice molto amata e sempre attenta alle nuove firme. In particolare, ho avuto il piacere di rapportarmi con una portavoce ufficiale che si è dimostrata professionale e attenta. Non posso darvi ulteriori informazioni riguardo alla data di pubblicazione dell’opera in quanto non abbiamo ancora notizie certe da parte dell’editore, che ne ha appena acquisito i diritti in esclusiva.

Prossima pubblicazione Piemme

Prossima pubblicazione Piemme

La sinossi in breve: Lisa Sarti ha un segreto. La morte l’ha sfiorata ma per qualche motivo non se l’è portata via. Un destino condiviso con altre persone, come lei sfuggite a una sorte in apparenza inevitabile, individui sopravvissuti a eventi terribili: incidenti aerei, disastri naturali, tragedie familiari. Ma a Torino qualcuno ha deciso di rimediare agli errori del fato e di sostituirsi alla morte stessa, qualcuno che sembra conoscere perfettamente la vita delle sue prede. Lisa è la prima a cadere sotto la sua furia omicida. Il vicequestore Andrea Castelli, chiamato a indagare, si getta nel caso cercando di non farsi coinvolgere dagli aspetti più oscuri della vicenda, ma sarà costretto a rivedere le sue convinzioni quando un nuovo elemento si aggiungerà all’indagine. L’assassino ha uno strano tatuaggio sul polso,
una scritta che recita Non draco sit mihi dux. È l’incipit di uno degli esorcismi più famosi, il Vade Retro Satana. Per la questura di Torino non c’è altra scelta che chiedere aiuto a un consulente esterno, un religioso che conosca a fondo la materia: uno dei dieci esorcisti della città. La squadra di Castelli – un ispettore con la vocazione da badante, un agente valdese effeminato e schivo, un efficiente sardo di poche parole – non prende bene la notizia: ai poliziotti non piace dar la caccia a fantasmi che puzzano d’incenso . Il vicequestore Castelli, sentimentalmente legato a Georgine, una transessuale di Ipanema, e affetto da una sindrome bipolare che lo fa vivere e lavorare a singhiozzo, dovrà scavare tra le rovine di un monastero, andato a fuoco sulle colline torinesi, per scoprire la verità.

Due parole sull’autore, prima di concludere: Fabio Girelli è uno tra i fondatori del gruppo ToriNoir. Nato a Biella nel 1980, laurea in lettere moderne, dottorato in geografia linguistica. Precedenti pubblicazioni: “Tutto il villaggio lo saprà”, Lineadaria editore, 2012, che vince il premio indetto dal quotidiano L’Unità Giallo Digitale come miglior giallo d’esordio. Nel 2013, sempre per Lineadaria, pubblica il thriller Marmellata di Rose che vince il premio Microeditoria di Qualità. Nel 2014 la casa editrice spagnola Sd Edicions ne acquista i diritti per la traduzione in castigliano. Esce nel 2015 con il titolo Villa Triste. Nel 2014 esce, per Golem Edizioni, L’Autore. Per l’anno in corso pubblica le antologie Memonoir 2015 (fresca di stampa anche la versione 2016) e La morte non va in vacanza insieme al collettivo ToriNoir. Altri testi quali racconti e poesie sono stati pubblicati in diverse antologie per Lineadaria Editore, Lettere Animate, Ef edizioni e Robin edizioni. Fabio è un talento naturale e arricchito dal prezioso sforzo narrativo del mettersi in gioco, e so già che ripagherà ogni lettore.

Restate vicini per gli aggiornamenti sull’uscita ufficiale dell’opera con Piemme, vi terrò aggiornati. L’immagine attribuita al post è solo indicativa.

PIEMME acquisisce i diritti di Io sono il Drago Roberta

Summary:

User Rating: 0 (0 votes)
Share this Story

Related Posts

Facebook Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Check Also

Il bacio della Velata | Il primo amore del vicequestore Castelli

Avevo promesso anticipazioni sull’acquisizione Piemme datata dicembre 2015 ...

Video

News in Pictures

Dipende da dove vuoi andare Stefania Convalle goWare
romanzo fantasy delos