Editoria

Scrivere bene

Un testo, per quanto l’aspetto romantico dello scrivere possa turbare ogni riflessione più tecnica nei suoi riguardi, deve essere impeccabile dal punto di vista della struttura con cui lo si presenta.

L’autore non corrisponde a una figura chiave nel circolo editoriale soltanto per l’essere in grado di scrivere un testo di tale spicco da ambire a una pubblicazione che lo metta in risalto sul grande “scaffale” contemporaneo della letteratura: l’autore rappresenta il pezzo del puzzle che permette a tutti gli altri di intarsiarsi e concatenarsi a vicenda, non meno importanti, peraltro.
Scrittori si nasce, scrittori si diventa, “scrittore” è un’etichetta: parola di uso comune ormai, soprattutto all’interno delle pagine personali dei Social Network: chi scrive, oggi, è automaticamente uno scrittore, lo fa “per mestiere”. Sente di esserlo nell’intimo e mostra di esserlo pubblicamente, etichettandosi tale. Giusto? Sbagliato? Si perde molto più tempo nel cercare di giudicare un comportamento del genere che nel provare a capire le motivazioni che possano spingere il singolo individuo a riconoscersi in un determinato modo. Scrittori non si nasce di certo: lo si diventa una volta messe nero su bianco le sensazioni che magari per tutta una vita hanno percorso l’esistenza di una persona.
Scrittori si è nell’animo, poiché una forza interiore si fa riconoscere e muove esigenze che solo tramite la penna possono essere rese in un certo senso “palpabili”; lo si diventa in versione ufficiale una volta che poi realmente si passa al vaglio di critiche di settore, rapporti professionali, valutazioni esterne operate con l’esperienza dovuta e verificabile. Oggigiorno, tuttavia, si può diventare scrittori per l’aver tentato un’unica volta nella vita una pubblicazione, ben riuscita. Oggi si può divenire simboli della scrittura contemporanea pur senza sentire dentro la morsa dell’artista che freme ogni volta che non può trasmettere ciò che le vibrazioni gli suggeriscono. Oggigiorno, la scrittura è una solida realtà… del passato.
Per questo è importante, fondamentale, scrivere bene. Se non lo si fa da principio, affidarsi a un professionista che curi la scrittura da un punto di vista critico e obiettivo, sulla base di una logica che non lasci spazio a fraintendimenti.

Testo tratto dal saggio sull’editoria Autori verso il libro – Una finestra sull’editoria contemporanea

Scrivere bene Roberta

Summary:

User Rating: 0 (0 votes)
Share this Story

Related Posts

Facebook Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Check Also

Presentazione in libreria | Vita di Miranda

Sabato, 2 dicembre 2017, ore 18:00. L’autrice presenta ...

Video

News in Pictures