Valutazione autori

A cosa serve una valutazione tecnica: attraverso la lettura delle opere e la redazione di schede di lettura/di valutazione critica e professionale, vengono identificati il tipo di scrittura, la giusta collocazione, gli eventuali pregi e difetti dello stile delle opere presentate, la possibilità di pubblicazione delle stesse.

Perché è importante la valutazione preliminare effettuata sul testo: autore e lettore viaggiano all’unisono, sono e possono essere intercambiabili di ruolo e pretendono l’uno dall’altro coscienza di forma e di contenuto. Spesso, una delle due, non compete a entrambi. Spesso, quell’organo intermediario che fra la comunicazione dei due si frappone, è determinante perché il messaggio arrivi a destinazione e lo stesso processo di trasmissione sia concluso. Spesso, è la chiave che rende possibile tutto questo. La fase più importante e delicata nel percorso verso la pubblicazione è la valutazione del materiale inviato dall’autore. Leggendo, mi accorgo di tutti gli elementi che compongono il testo: la struttura narrativa, la grammatica, le parti che compongono trama e caratteri, lo stile, le scelte linguistiche, e così via. Il testo adatto alla pubblicazione deve essere originale, deve lanciare una sfida al lettore, indurlo a riflettere o portarlo su un piano emozionale ricco; il testo deve lasciare un’impronta. Che sia unica e irripetibile, insomma.

La valutazione di un testo non può essere eseguita soltanto da amici e lettori con gusti affini alle trame che scrivi: se vuoi presentare un testo idoneo alla pubblicazione e non vuoi improvvisare, il valutatore finale, magari lo stesso che poi ti rappresenterà, deve:
– essere un avido lettore e avere la capacità di eseguire una lettura critica;
– essere un editor con referenze verificabili (non è possibile valutare la scrittura se non la si conosce a fondo, perché un testo non può avere solo doti emozionali);
– deve quindi conoscere i diversi generi letterari per poter notare eventuali mancanze di stile e verificare la corretta collocazione della trama all’interno del genere;
– deve conoscere il mondo editoriale e deve averne vista l’evoluzione, conoscere le politiche editoriali e le necessità che variano in base ai cataloghi e al momento storico.

Attraverso una valutazione professionale dell’opera, le possibilità di essere presi in considerazione da un buon editore sono senza dubbio maggiori. Diffida di chi promette una rappresentanza al buio e ti vincola a sé con una percentuale sulle vendite senza aver prima letto il tuo testo.

Se sei arrivato qui perché hai bisogno di delucidazioni su come pubblicare la tua opera o perché stai cercando una casa editrice che valuti il tuo testo, contattami, sarò felice di parlarne insieme a te e di aiutarti a capire quali strumenti utilizzare e come.
Se vuoi intanto chiarire i maggiori dubbi sul tema e capire come muoverti, informarti riguardo alla cessione dei diritti delle opere e come queste possano essere tutelate o leggere di esperienze simili alle tue, direttamente dalle parole di altri autori emergenti, ti consiglio di scaricare il mio libro gratuitamente, qui: http://www.robertavolpi.com/editoria_italiana_editori.html

Share this Story